Il richiamo delle entità spirituali demoniache

magia nera

Tutti abbiamo sentito nominare almeno una volta nella vita la magia nera. Essa si è fatta strada nelle nostre vite grazie alle favole, le leggende e le antiche tradizioni che sono arrivate fino ai giorni nostri.

Solitamente viene vista in contrapposizione a quella che viene definita magia bianca. Ad essa viene attribuito un potere estremamente oscuro, demoniaco e assolutamente malvagio.

Essa viene tradizionalmente associata ad incantesimi crudeli, alle fatture, al malocchio ad un mondo fatto di sospetti, invidie e vendette.

Il mago che la pratica viene solitamente immaginato mentre effettua malefici ed incantesimi dagli effetti negativi e che fanno uso di rituali macabri, raccapriccianti. 

Sono molte le culture che hanno dato una propria immagine di magia nera, ma tutte più o meno sono arrivate alla stessa conclusione. 

Il colore stesso con cui viene definita è infatti collegato ad un mondo particolarmente misterioso ed oscuro che si addice perfettamente a questa disciplina. Il mago nero è colui che cerca di sottomettere delle entità demoniache al proprio volere per poter così soddisfare i propri desideri ed ambizioni per un scopo prettamente personale. 

Alla base c'è infatti una brama di potere e conoscenza senza limiti. A differenza della bianca, essa viene infatti utilizzata solitamente per scopi solitamente egoistici e che arrecano danno agli altri. L'esempio più chiaro è proprio quello del malocchio che colpisce le persone con disgrazie di ogni tipo e intensità. 

Questo tipo di disciplina tende a limitare le energie altrui per affermare così la propria superiorità.

Nonostante tutto, questa arte esercita un numeroso fascino su chi si interessa al mondo della magia. Le informazioni, i rituali, i libri a riguardo sono davvero numerosi e si può sempre imparare qualcosa di nuovo ogni giorno. Il nostro obiettivo era quello di darvi nozioni generali per fare chiarezza su questo argomento.


Privacy & Cookie